PATOLOGIE DEL GINOCCHIO

Artroscopia Ginocchio

L’ artroscopia

L’artroscopia  e’ una tecnica chirurgica mini-invasiva :
un piccolo strumento chiamato artroscopio (un’ottica collegata ad una telecamera) viene introdotto attraverso una piccola incisione cutanea di circa 1cm (portale) all’interno dell’articolazione distesa da una soluzione acquosa sterile ; questo consente di “guardare dentro” l’articolazione a 360°; le immagini sono visualizzate dal chirurgo e dal paziente,  se sveglio, su un apposito monitor TV .
Attraverso altre piccole incisioni (portali) si possono introdurre strumenti chirurgici particolari che consentono la riparazione delle lesioni riscontrate.

L’artroscopia è utile per diagnosticare e risolvere molte patologie del ginocchio.
Il maggior numero di artroscopie si pratica su pazienti compresi nell’età 20-60 anni ma anche al di fuori di questa fascia d’età l’artroscopia può risolvere dei problemi e dare giovamento al paziente.
I sintomi piu’ frequenti delle patologie del ginocchio sono: il gonfiore, il dolore, i blocchi, i cedimenti, la ridotta funzionalità.
Per diverse patologie l’intervento di artroscopia e’ indicato quando la terapie medica e la fisioterapia sono state provate senza giovamento.
Molti interventi sono eseguibili in regime di Day-Hospital: in tal caso , previa l’esecuzione di esami pre-operatori e valutazione anestesiologica, il paziente sara’ sottoposto all’intervento di artroscopia e nell’arco della giornata stessa potrà tornare a casa.

Per tutta la patologia meniscale eseguo una anestesia LOCALE  ovvero delle infiltrazioni di anestetico solo nel ginocchio. Questa tecnica permette una limitata aggressione anestesiologica, permette al paziente di assumere una posizione eretta ed a deambulare dopo poche ore dall’intervento.