PATOLOGIE DEL GINOCCHIO

Patologia Meniscale

anatomia crocito

Il ginocchio è la più grande articolazione del corpo ed è una delle più complesse. E’ forse l’articolazione più utilizzata nella vita comune e nell’attività sportiva e pertanto è la più colpita da lesioni. Le lesioni meniscali sono tra le più comuni lesioni del ginocchio. Gli atleti, in particolare quelli che praticano sport di contatto, sono a rischio di lesioni meniscali. Tuttavia un problema mensiscale può presentarsi a tutte le età.

Anatomia

Tre ossa compongono il ginocchio: il femore, la tibia e la rotula. Le cartilagini meniscali sono a forma di cuneo e agiscono come “ammortizzatori” tra il femore e la tibia. Essi sono di consistenza fibro elastica e servono ad attutire ed a distribuire il carico sulla tibia e sul femore. I menischi sono due: mediale e laterale.
menisco mediale e lat
Ogni menisco è suddiviso in tre aree: il corno anteriore, il corpo ed il corno poseriore.
menischi corni
La loro forma a cuneo dalla zona capsulare al bordo libero li fa distinguere in altre tre zone: una zona rossa, una zona rosso-bianca ed una zona bianca.

menischi vascolarizz 1

Questa suddivisione avviene a seconda della vascolarizzazione meniscale, presente nella zona rossa a livello murale, assente a livello del bordo libero. Questa peculiarità anatomica determina diversi trattamenti a seconda della zona colpita dalla lesione. Quando la lesione avviene in zona “rossa” è possibile prendere in considerazione una sutura meniscale per cercare di salvare il menisco, organo “nobile” del ginocchio. il 70% delle lesioni avviene, però, a livello del “bordo libero” del corno posteriore del menisco mediale, regione non compatibile con una sutura meniscale.

Esistono diverse rotture meniscali classificate per il loro aspetto e la loro localizzazione:

  • del menisco mediale e laterale
  • della zona rossa, zona rosso-bianca, zona bianca
  • del corno anteriore, del corpo,  del corno posteriore, longitudinali, radiali, a flap, a manico di secchio, e misti / complessi

.menischi lesioni 2menischi lesioni

Le lesioni meniscali si verificano spesso con altre lesioni del ginocchio come la lesione del legamento crociato anteriore. Le lesioni meniscali spesso si verificano durante l’attività sportiva. I giocatori possono subire un trauma distorsivo-contusivo e torcendo il ginocchio possono causare una lesione.

Ceccarelli-Maccauro (02) copiaginocchio_trauma1-130x95

Il contatto diretto, come un placcaggio nel rugby a volte può esserne la causa.Le persone anziane hanno più probabilità di avere lesioni meniscali degenerative. La cartilagine si indebolisce e si logora nel tempo. Invecchiato, il tessuto usurato è più incline alla rottura. Basta un banale movimento torsionale al momento di alzarsi da una sedia o un accovacciamento che può essere sufficiente a causare una lesione meniscale se questi sono indeboliti dall’età.

menisco anzianosintomi artrosi ginocchio

Sintomi
Si potrebbe sentire un “crack” quando si rompe un menisco. La maggior parte delle persone possono ancora camminare dopo aver subito una rottura meniscale. Molti atleti continuano a giocare anche dopo una lesione. i sintomi spesso iniziano ad accntuarsi dopo  2 o 3 giorni, il ginocchio può diventare gradualmente più rigido, dolente e solo a volte  gonfio.I sintomi più comuni della lesione meniscale sono:

  • Dolore
  • Rigidità e gonfiore
  • blocco articolare
  • instabilità
  • limitazione articolare

Dopo aver discusso i sintomi e la storia medica, il medico esaminerà il vostro ginocchio. Si verificherà la sintomatologia dolorosa  lungo la interlinea del ginocchio, regione dove si trova il menisco.Uno dei test principali per lesioni meniscali è il test McMurray. Il medico piegare il ginocchio, poi raddrizzare e ruotare. Questo mette in tensione un menisco lacerato. Se si dispone di una lesione meniscale, questo movimento provoca uno scatto doloroso. Il ginocchio scatterà ogni volta che il medico fa il test provocando vivo dolore. Altro test è il test dell’iperflessione ed il grinding test.

   test mc murraytest appley

ESAMI STRUMENTALI
Poiché altre patologie al ginocchio possono causare sintomi simili ad una rottura meniscale, si possono effettuare degli esami di imaging per aiutarci ad eseguire una  diagnosi corretta.

RX: Anche se i raggi X non mostrano lesioni meniscali, esse possono evidenziare altre cause di dolore al ginocchio come ad esempio l’artrosi ed escludere eventuali fratture ossee.

Risonanza Magnetica (MRI): Questo studio mira a visionare i tessuti molli del ginocchio.

E’ il golden standard per la completezza diagnostica di rottura meniscale.

menisco rm

Trattamento
Come il chirurgo ortopedico tratta le lesioni dipenderà dal tipo di lesione, dalle sue dimensioni, dalla posizione e dall’età del paziente.

All’esterno un terzo del menisco ha una ricca fornitura di sangue. Una lesione in questa zona “rossa” può guarire da solo, o spesso può essere riparato tramite una sutura meniscale. Una lesione longitudinale è un esempio di questo tipo di rottura.

sutura meniscale 2sutura meniscale

Al contrario all’interno, a circa due terzi del menisco, manca un apporto di sangue. Senza nutrienti dal sangue le lesioni in questa zona “bianca” non possono guarire.

Il tipo di lesione, l’età, livello di attività, e le lesioni correlate saranno fattori importanti nel determinare il trattamento terapeutico.

Trattamento non chirurgico

Se il lacerazione è piccola e sul bordo esterno del menisco, può non richiedere una riparazione chirurgica. Fino a quando i sintomi non persistono e il ginocchio è stabile, il trattamento chirurgico può essere posticipato.

Il protocollo RICE è efficace per la maggior parte delle lesioni legate allo sport.

RICE  è sinonimo di riposo, ghiaccio, compressione ed elevazione.

  • Riposo. Prendere una pausa dalla attività che ha causato il danno. Il medico può raccomandare l’uso di stampelle per evitare di mettere peso sulla gamba.
  • Ice. Utilizzare impacchi freddi per 20 minuti alla volta, più volte al giorno. Non applicare ghiaccio direttamente sulla pelle.
  • Compressione. Per evitare ulteriore gonfiore e perdita di sangue, indossare un bendaggio compressivo elastico.
  • Arto in scarico. Per ridurre il gonfiore, adagiarsi quando si è a riposo e mettere la gamba più in alta rispetto al cuore.
  • Farmaci anti-infiammatori non steroidei possono contribuire a  ridurre il dolore e gonfiore.

Trattamento chirurgico

Se i sintomi persistono con il trattamento non chirurgico, il medico può suggerire la chirurgia artroscopica. L’ artroscopia di ginocchio è una delle procedure chirurgiche più comunemente eseguite. Una microcamera è inserito attraverso una piccola incisione. Ciò fornisce una chiara visione della parte interna del ginocchio. Il chirurgo ortopedico può inserire strumenti chirurgici miniaturizzati attraverso altre piccole incisioni per tagliare o riparare la lesione. Qesta metodica permette di eseguire delle regolarizzazioni meniscali ultraselettive andando ad asportare solo la lesione (meniscectomia selettiva)

MENISCO 3meniscectomia 2meniscectomia

L’INTERVENTO DI ARTROSCOPIA CHIRURGICA PER TRATTARE LE LESIONI MENISCALI E’ ESEGUITO IN ANESTESIA LOCALE  CON INIEZIONI INTRARTICOLARI IN REGIME DI DAY SURGERY.

Una volta che la guarigione iniziale è completa, il medico prescriverà esercizi di riabilitazione. L’esercizio fisico regolare per ripristinare la mobilità del ginocchio e la forza è necessaria. Si inizierà con esercizi per migliorare la vostra gamma di movimento. Esercizi di rafforzamento saranno gradualmente aggiunti al tuo piano di riabilitazione.